Fantasia

Omaggio ad una valle (1977 pag. 101)

La Valsassina,  anche se l’ho scoperto molti anni dopo, mi ha insegnato molto. Mi è entrata nel sangue e nella testa come se  fosse un’ essere vivente :ed in  fin dei conti, per me un essere vivente  lo è, fino al punto da esserne, per certi versi,  geloso nel vederla frequentata da altre persone. …

Magia d'inverno (1980 pag. 190)

Sono molto allenato, anzi di più, così in forma non lo sono stato mai. Fra pochi giorni vi è un rally, sono solo, non ho un compagno, decido di partire ugualmente. Chiedo di far parte dell’assistenza, ma è un’ espediente, in realtà io voglio correre, ma non per vincere, voglio corre e basta per saziarmi di montagne e di fatica. …

Il monte ripeteva (1982 pag. 94)

Esistono nella vita di un uomo momenti irripetibili. Sono pochi attimi di sintesi durante i quali avvengono sconvolgimenti dell’animo totali. Non si sa quando, come e perché arrivano, solamente si manifestano in modalità insondabili: questo è uno di quegli attimi e non si tratta di narcisistici giochi di parole, ma di realtà vera che si trasforma in mille cristalli di luce.

Montagna sempre (1983 - pag. 129)

L’ Uomo ed il Monte rappresentano continenti vasti, insondabili e sacri. Per entrambi,  a volte,  valgono  gli stessi concetti. Parlare dell’uno porta a sconfinare nei segreti dell’altro. Per l’ Uomo ed il Monte si  possono  provare gli stessi sentimenti fino a non  distinguere più, ancora una volta, quale sia il soggetto.. ma non solo..

Il marinaio dle monte (1986 - pag. 140)

All’uomo capita, a volte, di ascoltare ….


…. Attraversava in quel momento una verdissima pianura di rara bellezza ed armonia.  Tutto gli appariva come in un sogno velato, filtrato da una nebbia lucente. Il mondo circostante, meravigliosamente concreto e verde, lo raggiungeva attraverso meccanismi remoti: la sensazione era quella di un intenso profumo. …

La quarta vita … una stella (1987 pag. 146)

Da più di un’ora sono ancorato al di sotto di uno strapiombo … la corda scorre lenta ed è sottile, tanto sottile …. inutile chiamare … le difficoltà sono forti …. in questi  momenti viene spontaneo pensare ….


In quel tempo lontano, per ignoto volere, a tutti gli uomini era concesso di vivere molteplici esistenze.


© Alessandro Galliani 2017