Appunti • Il terrapieno antiaereo di Boccaleone (2004)

Il quartiere di Boccaleone è posto fra Bergamo ed Orio al Serio. In tempo di guerra i tedeschi oltre ad utilizzare Orio come aeroporto militare, costruirono in questa zona, quattro terrapieni in terra battuta per proteggere i propri  bimotore. Tali terrapieni erano a forma di U, con il lato maggiore lungo circa cinquanta o sessanta metri e la base larga trenta. L'altezza di tali terrapieni, misurava circa quattro o cinque metri. Ai quatto vertici erano posizionate mitragliere antiaeree, a loro volta protette da terrapieno circolare. Ognuno di questi terrapieni conteneva un solo aereo. A Boccaleone esiste ancora uno di questi rifugi che, ad un osservatore ignaro, appare come una naturale  montagnetta boscosa.  Un secondo manufatto era posto esattamente ove ora sorge la nuova fiera di Bergamo, il terzo sorgeva poco più a sud ed  il quarto era spostato più verso  Orio.  Lungo l'attuale Via Lunga sorgevano i baraccamenti dei prigionieri italiani ed il comando tedesco; mentre negli edifici dell'attuale caserma di Via Gasparini, ex scuola elementare, veniva confezionato il rancio per i prigionieri italiani che veniva regolarmente trasportato con un carro. Curiosamente per i ragazzi dell'epoca, questi manufatti costituivano  terreno di gioco, all'inizio perché durante gli scavi, la sottostante falda acquifera aveva riempito questi rifugi rendendoli simili a piscine e successivamente perché ai ragazzi era permesso assistere ai collaudi o alle fasi di riparazione dei bombardieri stessi.

(Testimonianza di Mario Brembilla - giugno 2004)

© Alessandro Galliani 2017